Rosso Rossini

Scritto e diretto da Raffaella Caruso

Interpretato da:

Linda Messerklinger
Filippo Cuvertino
Raffaella Caruso

Riprese:

 Marco Pellegrino

Un progetto filmico dedicato all'irrappresentabile.

Si è partito da tali presupposti: 

- Noi non ci apparteniamo e dal momento che non siamo noi i dicenti ad argomentare in voce ciò che ci frulla in mente; così come non sei, puoi dire nulla - Carmelo Bene

- Ciò che resta da fare è "farsi comprendere dal discorso (...) accettando l'errore dell'intenzione - Carlo Sini a proposito del La voce e il fenomeno di Jaques Derrida.

Si è scelto di creare un sistema di significanti per immagini e per musica.

Sono quindi state rese filmiche delle visioni attinenti al tema narrativo non filtrate dalla ragione (" cio che è pensato può essere dis-pensato").

Di più: si è tentato di filmare una musicalità di ciò che nella narrazione non si vede.

La stessa voce fuori campo strappa attimi d'incoscienza, d'irrealtà alla protagonista ( come nell'Ulisse di Joice).

Se ne ricava una testimonianza tanto irreale e impossibile quanto sincera; ossia personalissima, propria dell'artefice dell'opera.


Video

web developer: marco contini